Calendario eventi

10° Convegno Nazionale: Attualità in terapia Cardiovascolare 2020

10° Convegno Nazionale: Attualità in terapia Cardiovascolare 2020
10/12/2020
Inizio iscrizioni
9 Ottobre 2020
Fine iscrizioni
8 Dicembre 2020

Posti

200

Accreditato il

9 Ottobre 2020

Crediti

6

Ore formative

4

Località

Territorio Nazionale

Prezzo

--

Il 10° Convegno nazionale sull’attualità in terapia cardiovascolare fornirà, in forma di webinar, una panoramica completa sugli argomenti di maggior interessi per i Medici coinvolti nel trattamento delle patologie cardiovascolari.

Il tema della terapia antipertensiva, in particolare nel paziente complesso e nel paziente non aderente è di notevole rilevanza nella pratica clinica. La finalità principale della terapia antipertensiva è rappresentata dalla necessità assoluta di ridurre in maniera efficace e persistente i valori di pressione arteriosa ad un livello che non sia in grado di nuocere al soggetto e che sia, per contro, in grado di limitare significativamente il potenziale di rischio inteso nel senso di probabilità di sviluppare un evento cardiovascolare fatale o non fatale in un lasso di tempo relativamente prossimo. La capacità intrinseca di controllare adeguatamente i valori di pressione arteriosa (efficacia terapeutica) risulta indipendente dal tipo di farmaco impiegato, ma la possibilità di acquisire una riduzione persistente dei valori pressori nella pratica clinica (efficienza terapeutica) dipende, invece, fortemente dal tipo di farmaco impiegato in ragione della diversa propensione dei farmaci antipertensivi ad essere assunti.

La terapia antipertensiva può ridurre l’insorgenza, l’entità e la potenzialità di progressione del danno d’organo bersaglio, la cui presenza, soprattutto a livello subclinico, interessa una percentuale elevata della popolazione ipertesa e condiziona un incremento significativo del rischio cardiovascolare. La più importante finalità della terapia antiipertensiva è, però, certamente quella di migliorare la prognosi dei pazienti ipertesi sia in termini di morbilità che di mortalità cardiovascolari.

I temi relativi al trattamento della sindrome coronarica cronica, delle dislipidemie, dello scompenso cardiaco e della carenza marziale nello scompenso cardiaco, saranno approfonditi durante il webinar, così come l’appropriato utilizzo dell’acido urico o dell’acido acetilsalicilico nella prevenzione e degli anticoagulanti orali diretti nella prognosi cardiovascolare.