Calendario eventi

FEBBRE E DOLORE IN ETA' PEDIATRICA. La gestione terapeutica condivisa dagli esperti

FEBBRE E DOLORE IN ETA' PEDIATRICA. La gestione terapeutica condivisa dagli esperti
22/10/2019
Inizio iscrizioni
19 Settembre 2019
Fine iscrizioni
18 Ottobre 2019

Posti

40

Accreditato il

19 Settembre 2019

Crediti

6

Ore formative

6

Località

Padova

Prezzo

--

La febbre è un segno/sintomo estremamente frequente nei bambini di ogni età e rappresenta il motivo di richiesta di circa un terzo delle visite pediatriche. La gestione del bambino febbrile rappresenta, pertanto, un argomento di fondamentale importanza nella pratica clinica quotidiana del pediatra. Ad oggi sono disponibili diverse linee guida nazionali ed internazionali redatte al fine di uniformare i comportamenti degli operatori sanitari e dei genitori/tutori per la gestione del bambino febbrile, tuttavia diversi studi hanno dimostrato come sussista ancora una notevole variabilità nei comportamenti fra i medici.
Il dolore tra i bambini e gli adolescenti è un rilevante problema di salute pubblica anche tra gli individui in apparente buona salute, sia in termini di frequenza (è stato riportato che oltre l’80% sperimenta dolore in 3 mesi), sia in considerazione delle conseguenze sulla vita di ogni giorno. Il rischio generale di sottovalutarne entrambi gli aspetti è elevato, anche a causa del sottodosaggio della terapia farmacologica o del sottoutilizzo degli adeguati strumenti di valutazione e della scarsa capacità di interpretazione nelle fasi di sviluppo del bambino.
L’obiettivo di questo ciclo di eventi è di coinvolgere il Pediatra territoriale nella definizione, condivisione e diffusione del corretto approccio terapeutico nella gestione di febbre e dolore, con particolare focus sulla gestione di febbre e convulsioni febbrili, sulle conseguenze di sovradosaggio e sottodosaggio farmacologico, sul trattamento del dolore pediatrico (dal mal di testa al dolore toracico) e, infine, sulla gestione della febbre e del dolore in patologie ancora scarsamente conosciute ma con prevalenza in aumento, quali la depranocitosi.